10 Piccoli Indiani

Dieci-piccoli-indianiCome fatto per “La Casa degli Spiriti” di Isabel Allende, voglio riproporre un articolo in cui si fa ipotesi su di che segno potrebbe essere attribuito ad ogni personaggio di un libro. Questa volta prendo “Dieci Piccoli Indiani” di Agatha Christie.

Potete immaginare la mia immensa gioia, visto che i personaggi coprono quasi tutto lo Zodiaco!

Andrò in ordine di morte quindi ATTENZIONE SPOILER!!!!

Anthony Marston: il primo personaggio a morire e quindi il meno colpevole seguendo la logica del “giustiziere” (così voglio chiamare il finto Mr. Owen) è il Sig. Marston. La sua colpa è quella di essere un ereditiere viziato che investì due fratellini con la sua auto. Ama le auto e la velocità; è affascinante e consapevole del suo charme. Pecca di onnipotenza. LEONE.

Signora Rogers: la seconda morte è quella della Signora Rogers si dimostra da subito molto suggestionabile, non a caso sta molto male dopo la prima morte, e vede nella casa qualcosa che gli altri non percepiscono. Ha un’indole che la porta a prendersi cura degli altri, quindi per questo e per la sua inclinazione all’immaginazione, la dichiaro una PESCI!

Generale Macarthur: viene accusato di aver dato via ad una missione senza speranza per poter sbarazzarsi dell’amante della moglie. Un espediente così sottile può essere organizzato solo da uno SCORPIONE ed avvalora la mia tesi il fatto che lo stesso Generale si pente del suo gesto quando si rende conto che la moglie cambia profondamente dopo la morte dell’amante.

Signor Rogers: nonostante la morte della moglie, cerca di mandare avanti la routine della casa. Non prende una posizione particolarmente importante all’interno del gruppo e commette l’errore di credersi più furbo del Giustiziere. Visto il lavoro che svolge e il rispetto che ha verso chi sta al di sopra di lui (chiede sempre il permesso di fare le cose agli ospiti), lo categorizzo come VERGINE.

Emily Brent: una donna molto severa che non si ritiene colpevole della morte della sua governate e a cui sembra interessare poco delle altre morti. Zitella. Questa particolare freddezza ed il velato egoismo, lo attribuisco alla BILANCIA.

Dr. Armstrong: ho dovuto riflettere molto su questo personaggio e la mia conclusione è stata ARIETE. I motivi sono due. Per prima cosa il dottore è quello che se la prende maggiormente quando viene accusato di essere l’assassino di chicchessia; in secondo luogo perché pensa di poter prendere il sopravvento sul Giustiziere, facendo quasi tutto da solo, ma purtroppo il suo errore di valutazione, lo fa cadere in una trappola.

Blore: è accusato di aver lasciato morire di fame 21 indigeni Sudafricani. Di fatto non gli importa di quegli indigeni. Per lui è stato come lasciare indietro un bagaglio eccessivamente pesante. Logico. Con gli altri invitati si dimostra estroverso ma non ritiene abbiano il diritto di giudicarlo. ACQUARIO.

Lombard: ingaggiato come detective da Owen si mostra distaccato dagli altri, di poche parole e, ovviamente, non si fida di nessuno. Dopo un’attenta osservazione, ho deciso che è un TORO. Viene sorpreso in prontezza (Caduta di Urano) da Vera che riesce a togliergli la pistola e ad ucciderlo.

Vera Claythorne: la giovane molto sportiva ha una storia molto triste alle spalle, ha la colpa di aver ucciso un ragazzino per far diventare ricco un uomo che in realtà amava lo stesso ragazzo più di ogni altra ricchezza. Lui intuisce il suo delitto e l’abbandona per sempre. La sua è la morte più particolare, perché il Giustiziere riesce a fare in modo che sia lei stessa a uccidersi. Mi sembra di ripetermi ma: BILANCIA. Innanzi tutto per la storia d’amore finita male per cui non si da pace, poi per la sua forza passiva.

Giudice Wargrave: alias Mr. Owen è l’artefice di tutto questo. Del delitto perfetto! Riesce a creare un ingegnoso rompicapo che nessuno è in grado di risolvere ma ne vuole il merito, per cui scrive una confessione. È senza alcun dubbio un CAPRICORNO. Nessun altro segno avrebbe mai potuto ergersi a giudice supremo come questo. Talmente duro da condannare anche sé stesso, dopo aver fatto muovere tutti gli altri come marionette nelle sue mani. Ha sempre dedicato la sua vita alla giustizia e così la morte.

Questa è la mia opinione astrologica su questo bellissimo libro. Spero che piaccia a chi lo conosce. Concludo lasciandovi alla filastrocca su cui si basa la serie di omicidi di Dieci piccoli indiani.

Dieci poveri negretti
se ne andarono a mangiar:
uno fece indigestione,
solo nove ne restar.

Nove poveri negretti
fino a notte alta vegliar:
uno cadde addormentato,
otto soli ne restar.

Otto poveri negretti
se ne vanno a passeggiar:
uno, ahimè, è rimasto indietro,
solo sette ne restar.

Sette poveri negretti
legna andarono a spaccar:
un di lor s’infranse a mezzo,
e sei soli ne restar.

I sei poveri negretti
giocan con un alvear:
da una vespa uno fu punto,
solo cinque ne restar.

Cinque poveri negretti
un giudizio han da sbrigar:
un lo ferma il tribunale,
quattro soli ne restar.

Quattro poveri negretti
salpan verso l’alto mar:
uno un granchio se lo prende,
e tre soli ne restar.

I tre poveri negretti
allo zoo vollero andar:
uno l’orso ne abbrancò,
e due soli ne restar.

I due poveri negretti
stanno al sole per un po’:
un si fuse come cera
e uno solo ne restò.

Solo, il povero negretto
in un bosco se ne andò:
ad un pino si impiccò,
e nessuno ne restò.

Ringrazio molto Il Gufo Librario, che mi ha gentilmente ricordato il personaggio di Blore, che io avevo COMPLETAMENTE cancellato dalla memoria!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: