SOLE IN PRIMA CASA

 

Chi studia l’astrologia sa che uno stesso aspetto in Cieli Astrali diversi può finire con l’andare a rappresentare uno stesso fattore ma vissuto in modo diverso da ogni soggetto.

Ci tengo a sottolineare che un aspetto non fa un “Cielo”, ovvero non si può vedere un unico aspetto per identificare una persona, come chi identifica il soggetto con il Sole. Bisogna approfondire quell’aspetto fino ad identificarlo in mezzo ad altri che possono sembrare uguali, come si suol dire: non facciamo d’un filo d’erba un fascio! Per questo motivo voglio portare ad esempio 3 diversi Temi Natali che presentano un aspetto in comune. Nello specifico questo aspetto è il Sole in Prima casa.

Prendo in analisi tre soggetti che chiameremo A, B, C.

A) Il nostro “A” ha un bel Sole in Prima Casa nei Pesci. 

 

Premessa: il Sole in Prima ci pone davanti a una persona che di default sarà molto protagonista, ama avere le luci dei riflettori su di sé e sa come mettersi al centro dell’attenzione. Il suo grosso difetto è che non sa dare limite al proprio ego che in caso di riuscita inizierà ad elogiarsi come nuovo e unico dio sceso in terra o in caso contrario si auto flagellerà fino a perire.

 

Il Sole di “A” ha buoni aspetti con la Casa undicesima e la nona tenendo presente che chi ha questo aspetto cerca anche le conferme negli altri più di quanto loro stessi non ammettano, con molta probabilità avremo un soggetto che cerca di fare colpo sugli amici e che ci riesce. Può anche arrivare a circondarsi di amici come fossero accessori: “Io sono magnifico e i miei amici pure!”. Il più delle volte è anche leader.

Il Sole di “A” però fa aspetto con Urano in Nona Casa e quindi gli capiterò di rompere in modo brusco con gli amici. 

La Casa Settima con Giove in Bilancia dirimpettaia va a smorzare (oserei dire “per fortuna”) il protagonismo del Sole in Prima, al contrario si sfoga sulla Casa Quarta vuota per la quale “A” diventa un elemento di spicco della famiglia, che gli si affida spesso e volentieri.

B) Al contrario di “A” che aveva una Casa Prima di 51°, “B” ne ha per il proprio Ego solo 25° e già questo mi fa pensare a un Io un po’ “costretto”.

Questo bel Sole in Bilancia si trova a dover affrontare da solo Nettuno e Urano in Quarta Casa in Capricorno e Marte in Decima in Cancro.

Partiamo dalla Quarta, la Casa dei genitori vieni a scontrarsi con l’Io della Prima, un Io pacifico perché in Bilancia e che già parte sentendosi fuori posto vista la Casa influenzata dall’Ariete.

Ad un Urano che posto in Quarta Casa porta scontri continui coi genitori viene sommato un Sole che Così posto va ad enfatizzare possibili litigi con il padre.

Dall’altro fronte abbiamo un Marte in Decima, casa dell’indipendenza, in Cancro: lunatico per eccellenza.

L’indipendenza diventa un obiettivo altalenante per il soggetto che non riesce a trovare la pace che un Sole in Bilancia vorrebbe a causa di rapporti, ribadisco, non privi d’attrito coi genitori. “B” continuerà ad alternare la voglia di andare col proprio bisogno di appartenenza.

A dare manforte all’Io è (finalmente) la Casa Quinta con il suo Saturno Trigono al Sole in Prima.

 

(Teniamo presente che Saturno in Quinta è un’arma a doppio taglio).

 

Il soggetto finirà col trovare se stesso e la pace di cui ha bisogno nel sesso. Egoisticamente si cerca piacere ma non per la riproduzione, bensì per l’Ego, anzi di certo “B” risulta guardingo all’idea di riprodursi o alla sola possibilità ma non rinuncia al piacere. Per fortuna ha dalla sua parte questo trigono che lo rende molto coscienzioso delle proprie responsabilità.

 

Una persona con Saturno in Quinta sarebbe capacissima di privarsi del sesso per non rischiare una gravidanza.

 

Aggiungo in oltre che con una Settima Casa vuota, “B” sarà il protagonista del suo matrimonio, più che il suo partner.

C) Il soggetto “C” è il caso  in cui durante il faccia a faccia col soggetto l’ego spropositato si sente di più.

Controllando come è posto il Sole nell’insieme del Cielo si notano forti contrasti con la Decima Casa e un’intensa affinità con la Terza Casa anche se ostacolata dagli stessi pianeti che si trovano nella Casa (Urano, Nettuno, Saturno).

Il Sole Quadrato a Giove in Decima crea un forte attrito tra l’Io e il proprio successo, l’indipendenza e la realizzazione.

Il Giove, in Decima per un soffio, rende il soggetto non poco megalomane.

Il contrasto tra l’Io Sole e il Giove in Decima lo porta a cercare costantemente una ricchezza in cui identificarsi, ricchezza che di base non c’è, costringendo un Sole super megalomane e un Giove super megalomane a cercare libero sfogo in un ambiente ostico.

Analizzando in contemporanea la Casa Decima, Prima e Terza possiamo affermare che il soggetto ha attorno a sé una famiglia (fratelli e sorelle in modo particolare rappresentati dalla Terza Casa) che tendono a sacrificarsi, anche se non senza attriti dati dalla presenza di Urano, per il bene del soggetto che si pone di suo e viene anche posto dalla famiglia stessa, su un piano diverso (Giove in Decima).

Come possiamo notare questo stesso aspetto nei tre Cieli Astrali dà risultati diversi dovuti a tutto ciò che li circonda.

 

 

One thought on “SOLE IN PRIMA CASA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: